Il Piano d'Ambito, costituisce il principale strumento di programmazione tecnica economica e finanziaria a disposizione dell'A.A.T.O.

Il Piano fotografa lo stato del servizio a livello di ambito e stabilisce, per un arco temporale di 30 anni, gli obiettivi in termini di livelli di servizio cui tendere, gli standards tecnici ed organizzativi, gli investimenti da realizzare e le risorse disponibili per realizzare quanto pianificato.

Il primo Piano d'Ambito 2003-2032 è stato il primo Piano  approvato dall'Assemblea dei Sindaci con deliberazione n. 11 di reg. del 22.12.2003, è suddiviso in una prima parte di interventi programmati per il periodo di salvaguardia 2003-2006, ed una seconda parte per gli interventi dal 2007-2032.

Il primo aggiornamento del Piano d'Ambito è stato  nel corso del 2006 ed è stato approvato dall'Assemblea dei Sindaci con deliberazione n. 14 di reg. del 28.12.2006.

Il secondo aggiornamento del Piano d'Ambito si è svolto nel corso dell'anno 2009  ed è stato approvato  dall'Assemblea dei Sindaci con deliberazione n. 3 di reg. del 13.01.2010.

A partire dall'anno 2012, con la definizione delle nuove competenze  sancite dal legislatore nazionale all'Autorità per l'Energia Elettrica e il Sistema Idrico (AEEGSI) si è reso necessario un adeguamento del Piano d'Ambito secondo i dettami stabiliti dalla stessa AEEGSI  Il Piano d'Ambito e pertanto il relativo Piano degli Investimenti, Piano economico finaziario e la tariffa sono stati predisposti e aggiornati con cadenza biennale, nel corso del 2014 e del 2016.