Con deliberazione di Assemblea n. 17 del 13.12.2018, il Consiglio di Bacino Bacchiglione ha approvato la nuova articolazione tariffaria, secondo le direttive impartite da ARERA (Autorità di Regolazione Energia Reti e Ambiente) emanate con il Testo Integrato dei corrispettivi per i Servizi Idrici (TICSI). 

TARIFFA USO DOMESTICO: i principali elementi caratteritici dell'articolazione tariffaria domestica sono:

- la modifica della tariffa agevolata di  acquedotto ponendola pari al 50% della tariffa base, (nella precedente struttura tariffaria era posta pari al 65% della tariffa base)  la tariffa agevolata si applica per un consumo pari a 24 mc/anno per ciascun abitante

- introduzione della tariffa pro-capite; fino al completamento delle anagrafiche dell'utente si prevede l’applicazione dell’articolazione pro-capite di tipo standard, stimata su 3 componenti. Se l'utente dichiara al gestore la composizione del proprio nucleo familiare il gestore è teuto all'applicazione dell'agevolazione secondo il numero dei componenti dichiarato.

-  la quota fissa della tariffa viene suddivisa sui tre servizi, acquedotto fognatura e depurazione e si applica pertanto a ciascun servizio (in precedenza la quota fissa veniva caricata per intero e indistintamente dai servizi che l’utente usufruiva, solo sull’acquedotto)

Per le famiglie numerose che usufruivano delle agevolazioni tariffarie degli anni precedenti, non è necessario fare alcuna dichiarazione ulteriore (se non quelle inerenti le modifiche relative la composizione del proprio nucleo familiare) in quanto il gestore possiede già i relativi dati al fine dell'applicazione della tariffa pro-capite.

TARIFFA ALTRI USI: vengono uniformate le categorie degli altri usi che prima erano stabilite da ogni gestore in maniera differente:               

Uso industriale - Uso artigianale e commerciale -  Uso agricolo e zootecnico -   Uso pubblico non disalimentabile-   Uso pubblico disalimentabile

Revisione totale delle fasce di consumo e uniformità in tutto l’ambito (in precedenza erano presenti 5 fasce di consumo con livelli di tariffa non omogenei)

1° fascia 0 – 144 mc/anno

2° fascia  144 – 300 mc/anno

3° fascia   > 300 mc anno

 

TARIFFA DI COLLETTAMENTO E DEPURAZIONE DEI REFLUI INDUSTRIALI AUTORIZZATI ALLO SCARICO IN PUBBLICA FOGNATURA

Applicazione del modello di calcolo e della tariffa  stabilita da ARERA, che si basa su quantità e qualità dello scarico inquinante.

Aumento massimo della tariffa industriale non superiore al 10% annuo e nessuna diminuzione rispetto alla tariffa finora applicata dai gestori.

 

Articolazione tariffaria AcegasApsAmga

Articolazione tariffaria Acquevenete

Articolazione tariffaria Viacqua